Yellow Sound

Vai alle recensioni
Via Vincenzo Monti, 11- 20123 Milano
Cadorna-Magenta-Carrobbio

Milano International School of Arts

Yellow Sound e’ una scuola di musica, arti e lingue nel centro di Milano. Ma non solo.

Yellow Sound un’ oasi creativa e internazionale in cui sperimentare, divertirsi e stare sereni.

Come una piattaforma open source cresce grazie alle idee e ai suggerimenti degli studenti, con particolare attenzione a bambini e ragazzi.

Propone corsi certificati di musica, e corsi di inglese e in inglese per tutti i livelli.

E inoltre eventi, incontri e workshop, anche in inglese, di svariate discipline artistiche, come fotografia, teatro, cinema, Hara Yoga, book club, pittura, jewelry, Stitch’n Bitch…

Yellow Sound si propone come un vero e proprio collage di idee, esperienze e discipline diverse – dalle lingue alla musica, dalla fotografia, al musical, al teatro, alla creatività e agli eventi – e si rivolge ad un pubblico da 0 a 99 anni.

Il progetto – di chiara connotazione internazionale grazie ai corsi di lingue e ai corsi di inglese e in inglese – ha lo scopo di operare come una piattaforma open source per crescere grazie alle idee e ai suggerimenti dei propri studenti.

Il metodo di insegnamento musicale prevede un approccio diretto e pratico agli strumenti e alla voce, con corsi collettivi e individuali sempre accompagnati da momenti “live” e musica di insieme. Yellow Sound in collaborazione con LPEB (London Performers Examination Board)  rilascia i diplomi in musica BTEC/Gruppo Pearson, validi in tutta Europa, e le certificazioni Trinity College London. Inoltre è la sede milanese di The Ace Guitar Academy, il corso di chitarra rock per adulti e ragazzi dai 12 anni ideato dal chitarrista e fondatore degli Skunk Anansie.

Ospita inotre, tra le sue proposte per i più piccoli, il Metodo Mirkovic – la didattica del violino nell’infanzia – che consente ai bambini, fin dall’età prescolare, di apprendere in maniera semplice ed efficace, attraverso un apprendimento armonioso, consapevole e divertente con progressi rapidi e concreti.

In quest’ottica internazionale, l’insegnamento dell’inglese è pensato fin dalla prima infanzia, attraverso il metodo Learn with Mummy, che coinvolge, in una forma di apprendimento tramite il gioco, bambini e genitori insieme, perché “Bilingue non si nasce, si cresce”. 

Inoltre, per i più piccoli, proponiamo corsi di propedeutica musicale con il metodo Ritmìa – Musicisti per giocoe laboratori artistici. 

 

Baby

Per muovere i primi passi nella musica con la propedeutica musicale. Sede dei gruppi di gioco Learn with Mummy per imparare l’inglese fin dai primi mesi insieme a mamma e papà.

Kids & Junior 
Per scegliere uno strumento e diventare giovani musicisti con i corsi Trinity College.

Students
Per suonare, cantare, arrangiare e produrre la tua musica, fare nuove amicizie, parlare altre lingue e soprattutto divertirti! Corsi certificati Trinity College & Btec/Gruppo Pearson

Professionals
Per vivere il tuo tempo libero, i tuoi hobby e la tua passione per la musica.

 

BABY 0/6

Learn with Mummy con Alessia

I gruppi di gioco in Inglese per bambini e genitori*, per imparare insieme tra una coccola e l’altra.

Nell’infanzia, proprio quando imparano a parlare, i bambini hanno grande predisposizione anche per l’apprendimento naturale di una seconda lingua.

Meglio ancora, l’esposizione precoce a una seconda lingua apporta benefici (per esempio aumenta l’elasticità mentale) e non ha nessuna controindicazione. Questo è ormai confermato dalla ricerca e universalmente accettato.

Per i bambini la lingua è prima di tutto un mezzo per comunicare, per condividere esperienze ed emozioni. A quest’età un approccio scolastico è decisamente controproducente (che noia!), mentre limitarsi a cantare canzoncine è poco efficace (la lingua non è solo suono), e significa sprecare un’opportunità.

Per  imparare una lingua in modo naturale sono invece necessari:

– un contesto in cui la lingua è indispensabile per capire e farsi capire
– un forte coinvolgimento emotivo.

Ai playgroup Learn with Mummy si parla sempre, solo ed esclusivamente Inglese e bambini e genitori partecipano insieme, condividendo storie, giochi e canzoni, tante coccole, quattro salti e qualche corsetta.

I genitori imparano l’Inglese CON i bambini mentre chi lo sa già bene avrà modo di praticare il “children’s English”, molto diverso dal business English.

Per tutti i playgroup saranno l’inizio di un percorso, lo stimolo e l’occasione per far entrare l’Inglese nella propria vita e sfruttare le risorse oggi a disposizione di tutti, innumerevoli e spesso gratuite.

 

Ritmìa. Musicisti per gioco

Un percorso spontaneo e divertente di propedeutica musicale e motoria.

Il metodo alterna il fare ed ascoltare musica con l’esecuzione di particolari movimenti del corpo, andature e posture, studiate per facilitare l’acquisizione degli elementi musicali di base e potenziare la capacità di rilassamento, concentrazione, ascoltarsi ed ascoltare, inserendolo in una cornice ludica.
Gli strumenti musicali proposti hanno caratteristiche specifiche che mettono in vibrazione determinate zone del corpo, inducendo movimenti e sensazioni particolari,  che rafforzando il simbolico proposto.

Chiudiamo gli occhi e immaginiamo
di fare un viaggio in un mondo lontano
con i tamburi che un po’ assordanti
ci fan pensare a mille elefanti,
i dolci flauti dal vento suonati
sembrano api danzanti nei prati
e se con l’arpa le note suoniamo
le Fatarfalle ci immaginiamo.
Questa è la musica di Ritmia
che ci fa volare con la fantasia! 

I laboratori sono tenuti da Maria Teresa Praitano. 
La passione è per i bambini e la loro educazione attraverso l’arte creativa ed una dimensione olistica della vita che comprenda l’uomo nella sua totalità.
Da qui inizia un duplice percorso formativo come artista che la vede approfondire diverse arti come la danza ed il teatro nelle sue varie espressioni (teatro-danza, danza creativa, danza moderna, teatro d’espressione e la clownerie), yoga e musica.
L’incontro con Ritmìa è amore a prima vista e diviene la sua professione principale.
Baby Ritmìa 0-3 anni (con un genitore)
Ritmìa 3-4 anni e 5-6 anni
Durata 45 minuti

 

Papaonte il Camaleonte. Lab CreArtistici

Il Piccolo Principe di Antoine Saint Exupéry

La storia più bella raccontata ed illustrata a puntate… in un laboratorio creativo per bambini e genitori

Un ciclo di incontri, una volta al mese, illustreranno la storia del Piccolo Principe attraverso la creatività del bambino e la fantasia della mamma e del papà, che realizzeranno insieme le immagini chiave di uno dei racconti più belli che siano mai stati scritti.

Ogni incontro della durata di due ore, prevede la lettura di un capitolo del libro e la realizzazione di un elaborato durante il laboratorio, nel quale verranno coinvolti i genitori e i loro bambini.

Per mettervi comodi potete portate un paio di calzine antiscivolo e se temete di sporcarvi con i colori un grembiulino non guasta.

PER PARTECIPARE:
hello@yellowsound.it
Tel 02 3675 3828

Chi è Papaonte: Papaonte ha le braccia così grandi da poter abbracciare la vostra creatività e quella dei vostri bambini. Chi ci conosce già è invitato per un abbraccio collettivo, chi ha sentito parlare di noi è invitato a farsi conoscere e a far conoscere Papaonte  ai propri bimbi.

Perchè Papaonte: Incontrarsi nei laboratori di Papaonte diventa l’occasione per un percorso nel quale adulti e bambini s’incontrano. I laboratori proposti sono sempre studiati con cura e amore, costruiti su  un momento di condivisione, di valori e pensieri, che si compiono nell’atto creativo più puro dei nostri bambini. La scelta della storia de “Il piccolo principe” raccontata per episodi, e’ un percorso sui temi a noi più cari di questo libro; ne abbiamo compreso poco il significato da bambini e lo ricordiamo raramente oggi. Siamo certi che l’incontro tra l’adulto e il bambino è la giusta dimensione per ricordarlo e comprenderlo insieme all’uso dei nostri amati colori.

Ogni incontro è studiato nei minimi dettagli ed è un pretesto per iniziare il percorso creativo che il genitore ed il bambino condividono, riconducendo l’adulto ad un atteggiamento di non giudizio verso il lavoro realizzato, per apprezzare il piacere del processo che conduce alla creazione.
Per questo motivo ci preoccupiamo di essere presenti ma non condizionanti: il percorso creativo che avviene durante il laboratorio viene facilitato e mai guidato, il risultato finale sarà diverso e diversificato, in quanto ogni bambino o adulto possiede un mondo interiore che va rispettato.
Il metodo con cui sviluppiamo ogni incontro ricorda, con estrema modestia, la filosofia di Arno Stern nel quale prevale una grande attenzione alla “formulazione”, il puro processo creativo che guida il bambino o l’adulto verso la libertà. Per Papaonte il “risultato finale” non si riduce ad un lavoretto da portare a casa per essere giudicato “bello o brutto”, “giusto o sbagliato”, ma serve unicamente per condividere la testimonianza di un momento che genitore e bambino porteranno a casa da custodire con cura nella scatola dei ricordi, perché il nostro piacere sarà farvi entrare e giocare in un mondo estremamente libero: la fantasia.

 

 

 

 

 

Google maps
Recensioni
  1. Simona Canciani ha scritto il

    learn with mummy, non perdeteveli!.
    I learn with mummy sono un’occasione da non perdere! Vedere il proprio figlio imparare a parlare (ma anche a giocare, a cantare e a pensare) due lingue senza alcuna fatica è incredibile! Mia figlia A. ha 3 anni e partecipiamo da 2 anni e mezzo ai playgroup, il suo coinvolgimento è cresciuto nel tempo, è affezionatissima ad Alessia (che è bravissima , ottima empatia con i bimbi) , si diverte un mondo e in modo molto naturale sta apprendendo una lingua diversa dalla sua lingua madre! Ottima esperienza per i piccoli ma anche per mamme e papà !

SCRIVI UNA RECENSIONE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Segnala un’attività

Do il consenso ai fini commerciali.
Ho letto la normativa sulla privacy