Design & Craft

Il gioco dei neonati: quattro giostrine fai-da-te per accompagnarli nella crescita!

03/09/2020

Sai cosa sono le giostrine montessori e perché sono davvero utili al bambino? Ce lo spiega la nostra pedagogista ed esperta room designer! Una giostrina per ogni fase della crescita, facile anche da realizzare a casa con materiali semplici: pronte a mettervi all’opera?

Spesso le mamme e i papà si chiedono di cosa abbia bisogno un neonato e soprattutto come fargli passare il tempo. Se hai letto il mio ultimo articolo, sai come la penso e che credo che il neonato non abbia bisogno di essere intrattenuto:  ha bisogno dell’accudimento e della vicinanza della sua mamma. 

Se te lo sei persa, clicca qui

Se nonostante questo ti stai ancora chiedendo cosa puoi presentare al neonato per farlo giocare un pó, potresti scegliere le giostrine montessori. Considera che mano a mano che i giorni e le settimane passano, il piccolo gradualmente sviluppa nuove capacità di ascolto, di osservazione e affina la vista, perciò intorno al secondo mese, potresti mettere a sua disposizione la proporgli la seconda giostrina montessori: la giostrina ottaedri. 

Facciamo un passo indietro? Non sai cosa sono le giostrine montessori e perché sono davvero utili per il bambino? 

Ora ti racconto qualcosa di più: le giostrine per neonato di ispirazione montessoriana sono 4 mobiles che si possono costruire facilmente a casa con materiali semplici.  Non sono oggetti che il neonato toccherà, ma si tratta di giostrine visuali perchè sono fatte solo per essere guardate e osservate attentamente. In questi momenti è consigliabile adagiare il neonato a terra su un materassino rigido che lo sostenga bene. Gli elementi si muoveranno da sè per i piccoli spostamenti d’aria nella stanza o -anche se resteranno immobili- saranno un’attrazione interessante per il piccolo. 

Le giostrine si propongono secondo un ordine preciso, infatti cambiano gli elementi che si appendono e quindi la proposta per il neonato. La prima giostrina che si propone è la giostrina Munari composta da elementi di colore bianco e nero proprio perché il piccolo quando nasce non è in grado di discriminare ancora i colori tra di loro, ma percepisce i contrasti di bianco e nero. Se hai voglia di costruire la prima giostrina a casa tua, scarica il cartamodello e le istruzioni di assemblaggio della giostrina Munari Cliccando qui .

La seconda giostrina è quella degli ottaedri composta da 3 elementi costruiti in cartoncino nei 3 colori primari. Come già anticipato, questa, si propone intorno ai 2 mesi o quando il neonato non mostra più interesse per la precedente. A questa età, il neonato comincia a distinguere i principali colori, é utile quindi per il bambino osservare la giostrina composta da questi semplici elementi per imparare ad allenarsi sulla discriminazione dei colori e sulla profondità. 

Lo sai che puoi essere proprio tu a costruire la giostrina per il tuo piccolo? 

Nei mesi successivi, si presenteranno anche le altre giostrine: la giostrina Gobbi e poi quella Ballerini. 

Le 4 giostrine si utilizzeranno circa fino ai 5 mesi del neonato, sarà un chiaro segnale di non interesse, la voglia di muovere le mani e la capacità di afferrare le cose (pezzetti di stoffa, palle, piccoli oggetti in legno). Questo significherà che è arrivato il momento di proporre materiali da toccare e non solo oggetti da vedere (come le giostrine visuali). 

Se vuoi provare a realizzare la tua giostrina ottaedri clicca qui per scaricare il cartamodello e le istruzioni di assemblaggio. 

Io sarò felice di supportarti e aiutarti se mi contatterai info@mio-mio.it

 

Chiara Palmieri

Pedagogista e Room Designer, lavoro accanto ai bambini e ai loro genitori da oltre dieci anni e oggi mi occupo – tra le altre cose- della progettazione di camerette per bambini.

Visita il Mio-Mio.it

Top

Segnala un’attività

Do il consenso ai fini commerciali.
Ho letto la normativa sulla privacy