Design & Craft

Un biglietto di auguri speciale, per imparare la manualità fine e il valore di donare qualcosa fatto a mano!

24/06/2020

Un momento di gioco manuale, che dà libero sfogo alla fantasia e alla creatività dei vostri bambini ma con un grande valore pedagogico: colorare con acqua e pennarelli un semplice foglio di carta può insegnare loro moltissimo.

Avete mai pensato di usare i pennarelli in modo alternativo? Il laboratorio che vi presentiamo questa volta, può sembrare, al primo sguardo molto semplice: e in effetti lo è, se visto con gli occhi di un adulto, ma per dei bambini piccoli questa attività, la creazione di un biglietto di auguri colorato con i pennarelli, rappresenta un vero e proprio progetto perché ci sono diverse fasi da percorrere con creatività per arrivare al risultato finale.

Giocare con gli strati di colori dei pennarelli su diverse superfici  per creare una composizione che piace è importante per i bambini, rinforzerà la loro autostima con la capacità di fare cose belle. Inoltre trattenersi per diversi minuti su attività, che implicano la manualità e la coordinazione oculo manuale significa allenare un tipo di concentrazione “profonda” (e non diffusa come è invece richiesto dai video giochi etc, etc).

 

Quella che vi diamo è una traccia di percorso, e siamo certe che i vostri bambini vi sorprenderanno! Potranno giocare con i colori più brillanti e allegri senza paura di mischiarli, anzi! Più sono, meglio è. Allora, pronte a cominciare?

Tempo: 25 minuti

Difficoltà: bassa

Materiali: Cartoncino bianco, pipetta, acqua, pennarelli, pellicola trasparente, forbici, scotch di carta.

 

METTIAMOCI AL LAVORO

  • Prendete un cartoncino bianco e fissate il foglio sul tavolo in modo che non possa muoversi.
  • Srotolate la pellicola trasparente fino a coprire l’intera superficie del foglio, e fissate anch’essa al tavolo.
  • Ora lasciate scegliere al vostro bimbo/a i colori che preferisce e tenete a disposizione i pennarelli desiderati.
  • Colorate tutta la superficie della pellicola creando delle macchie di colore molto grandi.
  • Cercate di non lasciare spazio tra un colore e l’altro e, se potete, disegnate delle figure molto semplici. Io ho scelto l’arcobaleno, perché la mia bimba (che mi ha aiutata, come sempre) lo ama molto.
  • I pennarelli sulla pellicola lasciano una traccia particolare…umida. Non abbiate paura di usare tanto colore o che possa mischiarsi a quello adiacente sulla pellicola.
  • Una volta terminata questa fase, staccate lo scotch che teneva ferma la pellicola e spostatela in un altro punto del tavolo. Fissatela lì. Poi prendete la pipetta e lasciate qualche goccia sul foglio di carta bianco. Nel caso in cui non aveste una pipetta a disposizione, potete anche utilizzare un pennello piccolo, e lasciarlo gocciolare sul foglio.
  • Le gocce devono essere ben distribuite. Meglio se tante e piccole.

Ora arriva la parte più divertente. E’ un esperimento e ogni lavoro sarà differente!

Con molta attenzione e delicatezza, dovete staccare la pellicola di plastica, girarla, e riattaccarla sul foglio bianco facendo aderire la plastica alla carta bagnata. Premete leggermente con la mano e cercate di far muovere le gocce sotto le vostre dita per spargere il colore.

Et voilà, il gioco è fatto! Ora non vi resta che piegare il foglio per dargli la forma di un biglietto, scrivere la vostra dedica speciale e poi regalarlo ad una persona a cui volete bene.

Buon lavoro mums!

 

 

 

 

Francesca Pascale 

Fondatrice della Scuola dell’Infanzia Bilingue Puntino Colorato e autrice della collana di libri Le avventure di Sbuccia e Puntino

Top

Segnala un’attività

Do il consenso ai fini commerciali.
Ho letto la normativa sulla privacy