Family and Kids care

 

 

Familosophy®, un nuovo pensiero che si proietta oltre l’educare, offrendo un’ampia tastiera di opportunità per adulti e bambini. Le nostre scuole nascono con l’intento di promuovere il benessere di tutta la famiglia con bambini in età prescolare. Familosophy è l’espressione di un vero e proprio stile di vita, quello family-oriented.

Familosophy® è asilo nido, scuola dell’infanzia ma anche un luogo versatile, un contenitore di servizi integrati per mamma papà e bambini. E’un progetto innovativo, un sostegno concreto che soddisfa pienamente le esigenze quotidiane dei genitori, un’esperienza educativa e creativa per la famiglia, un mondo da scoprire giorno dopo giorno, un supporto per vivere pienamente e piacevolmente il proprio ruolo di genitore.

La peculiarità della nostra struttura è quella di offrire servizi differenziati e di elevata qualità.
Nasce finalmente nel cuore di Milano uno spazio per la famiglia raffinato, discreto, elegante e allo stesso tempo accogliente, ospitale, caldo e romantico.

L'ambiente

 Ci troviamo nel cuore della zona fiera, tra Corso Sempione e il futuro quartiere di City Life, in una bellissima e ampia via alberata. La nostra è una soluzione indipendente di 550 mq collegata al parcheggio sottostante tramite ascensore esclusivo. Un valore aggiunto della nostra struttura è quella di avere un'area esterna di nostra esclusiva pertinenza, sulla quale è stato posizionato un pavimento antitrauma, che permette di giocare in tutta serenità anche ai bambini più piccoli. Il terrezzo è circondato da gelosmini che sbocciano in tarda primavera e dotato di giochi e attrezzature che i bambini possono fruire anche durante l’inverno e l’estate, in quanto parzialmente coperto.

La ristrutturazione è improntata su criteri di ecosostenibilità secondo i canoni della bioarchitettura. L’attenzione scrupolosa nella scelta dei materiali naturali garantisce un’alta qualità degli ambienti, puntando sul benessere psico-fisico dei nostri utenti, grandi e piccoli.

Il risparmio energetico è garantito anzitutto dall’utilizzo di pareti con prestazioni elevate nell’isolamento termico e dall’installazione di impianti ad alta efficienza, in grado di garantire bassi consumi.
La Coop Lombardia ci ha concesso di eliminare la copertura statica lamellare, tipica della struttura di Via Arona, per tutto il perimetro di nostra pertinenza: questa operazione ci ha permesso di sfruttare integralmente le potenzialità delle numerose e ampie finestre in termini di illuminazione diretta e di guadagno diretto di calore durante il periodo invernale.

Un’attenzione particolare è stata rivolta anche all’acustica, fondamentale per garantire la qualità del lavoro degli insegnanti nelle nostre scuole, raggiunta grazie ad un’elevata coibentazione delle pareti.Tutti gli spazi sono riscaldati dal calore del pregiato parquet in rovere. Ogni dettaglio è stato studiato con la massima attenzione. Abbiamo provveduto ad installare la filodiffusione per garantire il mantenimento di un’atmosfera rilassata e abbiamo curato l’aspetto della sicurezzapredisponendo videocamere ed allarmi.

NIDO

Il Reggio Approach è conosciuto come uno dei migliori metodi educativi al mondo e viene studiato nelle più prestigiose Università italiane e straniere (tra cui Harvard)
Il Reggio Approach nasce nei nidi e nelle Scuole dell’Infanzia del comune di Reggio Emilia e si ispira alle teorie e alle idee di Loris Malaguzzi, il quale affermava che i bambini sono dotati di straordinarie capacità di apprendimento, di molteplici risorse affettive, relazionali, intellettive, che si esplicitano in uno scambio continuo, culturale e sociale. Ogni bambino è portatore di diritti e porta con sé il valore della propria identità che è unica e irripetibile, delle differenze dei propri tempi di sviluppo e di crescita. Un bambino “ecologico” verso gli altri e l’ambiente, costruttore delle proprie esperienze a cui è capace di attribuire senso e significato.
Il bambino possiede “100 linguaggi” da intendersi come pluralità di risorse, di ricchezze, di capacità di capire, di incontrare l’altro, intrecciando dimensioni “esperienziali”. I 100 linguaggi quindi come metafora delle potenzialità dei bambini che prendono vita attraverso una “tastiera di opportunità” che adulti e bambini devono saper costruire.

Il bambino competente

L’Asilo Nido e la Scuola dell’Infanzia di Familosophy lavorano sulla valorizzazione dei diversi modi di esprimersi, di pensare, di capire di ognuno sia a livello verbale che non verbale (teoria delle intelligenze multiple di H. Gardner).

Quando parliamo di bambino competente ci riferiamo ad una persona in grado di relazionarsi con gli altri anche senza la costante mediazione dell’adulto, una persona capace di ricerche molto interessanti e approfondite, una persona ricca di innumerevoli potenzialità, competenze e linguaggi.

Il coinvolgimento delle famiglie nel progetto educativo

Il rapporto con le famiglie è un elemento fondamentale del progetto educativo; il nostro obiettivo è proprio quello di condividere con esse il percorso di crescita dei loro bambini, considerandole parte integrante del progetto, invitandole a partecipare alle attività didattiche dei figli, riconoscendo la loro esperienza educativa come stimolo di arricchimento e confronto.
La scuola è un’importante occasione di socializzazione e di co-costruzione fondata su una stretta e costante comunicazione tra famiglie, bambini, equipe educativa.
Proprio per il fatto che crediamo in una genitorialità condivisa, che lavoriamo sull’ascolto, pensiamo che sia molto importante che le nostre scuole diventino luoghi di incontro e confronto tra i genitori per favorire scambi di esperienze.

Le occasioni di incontro nelle scuole Familosophy® sono diverse: riunione di presentazione del progetto educativo, incontri di sezione, colloqui individuali con le insegnanti, colloqui con il supervisore pedagogico, festa di Natale e di fine anno, la prima gita all’agriturismo, il week end sulla neve e la gita di fine anno, i laboratori creativi con le famiglie, le uscite sul territorio e soprattutto un dialogo continuo giornaliero.

ll bilinguismo

Il concetto di bilinguismo implica spontaneamente anche quello di interculturalità.
L’insegnante di riferimento parlerà l’inglese full time, sia durante il gioco libero sia durante le attività strutturate, offrendo ai bambini l’opportunità di avvicinarsi alla lingua sopratutto in modo ludico e piacevole, garantendo, anche nei momenti di routine, la possibilità di apprendere.

L'atelier

L’atelier è uno spazio pensato per i cento linguaggi dei bambini. È un luogo di creazione, che deve sapere attivare sinergie, linguaggi, sensorialità diffuse, dialoghi e apprendimenti nei bambini.

Questo luogo grazie al contributo dell’atelierista e delle insegnanti, deve offrire una molteplicità di incontri, di allestimenti, permettendo il dialogo tra i diversi linguaggi e le differenti tecniche.

Atelier come think's thank ossia contenitore di pensieri, che prendono forme comunicative ed espressive, diventando contesto di apprendimento capace di accogliere e rappresentare le teorie e le strategie comunicative dei bambini.

L'atelier si caratterizza per la flessibilità e connotazione in base all'età dei bambini che lo abitano, dei progetti, del fare delle insegnanti.

È un luogo raccolto dove i bambini hanno la possibilità di “trafficare” ed esplorare a piccolo gruppo, in un rapporto privilegiato con l'insegnante, l'atelierista e il gruppo dei pari.

L'atelier è in grado di allungare la vita alle loro ricerche, che nascono in sezione, consentendo ampi approfondimenti e rivisitazioni da parte dei bambini e degli insegnanti.

Atelier quindi come arricchimento, circolarità, continuità di esperienze per realizzare con i bambini “mondi Possibili…”

IT Lab

Il gruppo dei bambini medi-grandi avrà l'opportunità di approcciarsi al mondo dell'informatica, tramite un divertente laboratorio settimanale a piccolo gruppo, con l'utilizzo dei tablet presenti nel laboratorio della scuola. Verranno approfonditi alcuni contenuti quali i colori, le forme, le parti del corpo, attraverso giochi interattivi, in dialogo con il progetto dell'anno.

Attività motoria

L'attività motoria permette al bambino di conoscere il proprio corpo, sviluppando le proprie autonomie motorie (gattonare, camminare, correre, saltare, scendere, stare in equilibrio)… Nei momenti di attività motoria le educatrici proporranno ai bambini dei percorsi motori, utilizzando tappeti, strutture in legno e plastica, cerchi, palline di varie dimensioni, corde, ecc… L'opportunità è allargata all'interno della stanza della psicomotricità, attrezzata e in ascolto al corpo che comunica.

Incontro con il suono

Presupposto fondamentale del progetto è il riconoscere che fin dalla prima infanzia tutti i bambini hanno bisogno della musica come componente essenziale per accompagnare e favorire lo sviluppo sociale, motorio, sensoriale ed intellettuale. 

Il progetto si pone l’obiettivo di sensibilizzare ed educare i piccoli all’ascolto. 
I bambini verranno accompagnati in un percorso ludico-musicale che consentirà loro di tradurre in concreto il proprio bisogno di esplorare fisicamente ed emotivamente la musica attraverso esperienze di ascolto e giochi senso-motori. 

A partire dal suono, la scoperta del contrasto tra alto e basso, piano e forte, suono singolo e due suoni insieme, si passerà all’esplorazione sonora di materiali ed oggetti. La proposta sarà arricchita inoltre dall’esplorazione di strumenti che producono sonorità semplici (sonagli, maracas, xilofoni, campanelle, percussioni …) e strumenti musicali (tra cui flauto, violino…) accompagnati da momenti di ascolto dal vivo. L’attenzione dell’insegnante è anche nel cogliere, attraverso l’osservazione, le prime manifestazioni di “invenzione musicale” dei bambini e nel tradurle in rimandi sonori ed emozionali.

LA SCUOLA DELL'INFANZIA

La scuola dell’infanzia di familosophy accoglie i bambini e le bambine dai 3 ai 6 anni, considerando ogni bambino come soggetto portatore di diritti e unicità, differenze nei propri tempi di sviluppo e di crescita. Un bambino costruttore di esperienze a cui è capace di attribuirne senso e significato. La scuola con la sua organizzazione è sensibile e attenta a favorire e rendere visibili i processi di apprendimento dei bambini, attraverso una restituzione continua documentativa. I bambini sono costruttori attivi di saperi, competenze e autonomie, attraverso originali processi di apprendimento che prendono forma con modalità e tempi soggettivi nella relazione con i coetanei, gli adulti , i contesti e i materiali che la scuola propone. Una scuola che privilegia le strategie di una ricerca, alimentandola di motivazione e piacere nell’apprendere…

La scuola quindi, intesa come luogo di incontro dove adulti e bambini “tessono” insieme una nuova cultura per l’infanzia, come pluralità di punti di vista e delle culture, favorendo una molteplicità di incontri ed iniziative per costruire dialogo e senso di appartenenza.

Il Bilinguismo

L’insegnante di riferimento parlerà l’inglese full time, sia durante il gioco libero sia durante le attività strutturate, offrendo ai bambini l’opportunità di avvicinarsi alla lingua sopratutto in modo ludico e piacevole, garantendo, anche nei momenti di routine, la possibilità di apprendere.

T Lab

I bambini della scuola avranno l'opportunità di approcciarsi alla tecnologia in modo costruttivo utile all'apprendimento, attraverso l'utilizzo dei tablet presenti all'interno del laboratorio della scuola. Nello specifico durante l'IT LAB verranno approfonditi vari contenuti quali: colori, le forme, le parti del corpo, le dimensioni, la collocazione nello spazio, (sopra, sotto, destra, sinistra, davanti, dietro), la famiglia, gli animali, i numeri.
I programmi utilizzati alla scuola seguono l'età cronologica dei bambini. Attraverso giochi interattivi e attività strutturate i bambini potranno applicare sempre a piccolo gruppo le conoscenze apprese in sezione e avranno l'occasione di consolidare ulteriormente anche i vocaboli in lingua inglese, appartenenti ai campi semantici sopra citati.

Attività motoria

Nella scuola dell'infanzia l'attività motoria rappresenta un elemento importantissimo per la progettazione degli interventi educativi e didattici. L'attività motoria in campo educativo si struttura come un insieme di azioni, che basandosi sul dialogo corporeo e sulla comunicazione tonica, mira a favorire l'organizzazione motoria, stimolando nei bambini l'interiorizzazione e la programmazione delle tappe dello sviluppo psicomotorio. L'educazione motoria, quindi, oltre a facilitare l'apprendimento di un comportamento motorio, permette di approfondire altri contenuti.
La conoscenza di sé, e dell'altro da sé, la relazione con i pari e con gli adulti, l'espressione e la comunicazione di bisogni e di sentimenti, il corpo e le dinamiche motorie…L'attività motoria dunque é l'insieme di una serie di proposte che si esprimono soprattutto attraverso il gioco, e il laboratorio, dove la partecipazione attiva di bambini e adulti eviti di considerare il corpo e il movimento come oggetto di un programma di esercizi ginnici.

Incontro con il suono

La finalità di questo progetto è quella di consentire ai bambini di entrare in contatto con il mondo dei suoni, partendo dall’ascolto fino ad arrivare alla produzione del suono stesso.

Le attività previste permetteranno ai bambini di imparare a distinguere tra suoni e rumori, esplorarne le fonti e percepire i diversi tipo di ritmo e di intensità.
Nello specifico gli obiettivi del progetto sono:

–          Educare l’orecchio musicale attraverso l’ascolto di musica su supporto o direttamente dallo strumento musicale.

–          Passaggio dal suono al silenzio.

–          Utilizzare mani, piedi, e il corpo per produrre suoni

–          Percepire i ritmi veloce e lento, forte e piano

–          Muoversi seguendo ritmi dettati dall’insegnante

–          Riconoscere e classificare i suoni a seconda delle loro caratteristiche

–          Rappresentare a livello grafico le sensazioni e le emozioni che scaturirono dall’ascolto di brani musicali di genere diverso.

Le attività sono mirate alle fasce d’età nel rispetto delle competenze e dei tempi di attenzione di ciascuno.

Doposcuola

Il servizio del doposcuola in lingua attivato per i bambini della nostra scuola dell’infanzia e per gli esterni dai 3 ai 5 anni, viene attivato tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 16.15 alle 18.15. Viene condotto da un'insegnante che ha una specificità nella lingua inglese.

I bambini, in questo tempo, possono giocare, fare delle ipotesi, trafficare con i pensieri e le idee, con le mani… e' un prolungamento progettuale e proprio loro hanno l'opportunità di allungare le loro ricerche attraverso momenti ludici, attività grafiche mirate, tenendo in rete i vari intrecci di esperienze. La presenza dei bambini appartenenti alle due sezioni di scuola, apporta ricchezza, in un luogo dove la qualità degli scambi si intensifica, sia nei bambini che negli adulti.

Il doposcuola quindi come un contenitore dove le idee partono e arrivano, dove le tracce dei bambini sostano, si completano e si allargano di esperienze personali.

CORSI

La scuola offre oltre alle attività quotidiane corsi ed iniziative pomeridiane, ampliando così le offerte educative.

ATELIER CREATIVO-ELEMENTARI
ATELIER CREATIVO-MATERNA 
DANZA CREATIVA-MATERNA
FELDENKRAIS-ELEMENTARI
INGLESE CON MADRELINGUA-ADULTI
INGLESE CON MADRELINGUA-ELEMENTARI
INGLESE CON MADRELINGUA-MATERNA
MASSAGGIO INFANTILE AIMI+GINNASTICA MAMME
PSICOMOTRICITA' TEATRALE BILINGUE-MATERNA
SPAZIO GIOCO MAMMA BAMBINO-ANCHE IN LINGUA INGLESE

FESTE

Per chi volesse trasformare il compleanno o qualsiasi altra ricorrenza in un evento unico e speciale, Familosophy mette a disposizione uno spazio luminoso, caldo ed accogliente per tutti i piccoli e grandi ospiti.
Un’opportunità molto interessante è sicuramente quella di usufruire del nostro spazio esterno attrezzato con giochi per bambini e gazebo per le feste (in tarda primavera i nostri gelosmini fioriscono e contribuiscono a creare un clima davvero accogliente!)

 

 

 

Google maps
Recensioni
  1. Juliana de Brito ha scritto il

    Un posto davvero fantastico.
    Mio figlio ha frequentato questo nido e siamo rimasti davvero soddisfati. Le educatrici, la struttura, il metodo educativo, l’organizzazione, il modo di condividere la giornata dei bimbi con i genitori (uno schermo con le foto della giornata oltre al dialogo con le educatrici), la cucina bio: direi tutto davvero perfetto! mamma di Thiago

SCRIVI UNA RECENSIONE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Segnala un’attività

Do il consenso ai fini commerciali.
Ho letto la normativa sulla privacy