Travel

Bali with kids

15/08/2017

L’Isola degli Dei: un viaggio per tutta la famiglia

 

Bali non è un posto per i bambini.
Mai bugia fu più grande!
Siamo stati 14 giorni a Bali con la nostra bimba di quasi due anni e vi posso assicurare: è una splendida esperienza, per bimbi e genitori!
Un’avvertenza però è giusto darla: si tratta più di un viaggio che di una vacanza, Bali è un posto incredibile e pieno di cose da fare e da scoprire, è difficile rimanere bordo piscina in panciolle!

Ma andiamo con ordine.
L’organizzazione del viaggio è stata meticolosa e puntuale, abbiamo reperito molte informazioni prima di scegliere alloggi ed attività!
Ecco qualche consiglio pratico per organizzare al meglio il vostro viaggio.

 

Quando andare?
La stagione secca è sicuramente da preferire, di solito coincide con il periodo compreso tra marzo ed ottobre, anche se talvolta qualche giornata piovosa può capitare.

 

Avete fatto vaccini?
Vi consiglio di recarvi presso un centro vaccinale per chiedere informazioni dettagliate, la nostra pediatra ci ha consigliato l’antiepatite A per la nostra bimba di 2 anni.

 

Cosa avete portato per la bimba?
Abbiamo organizzato una piccola farmacia con i prodotti necessari in caso di febbre, vomito e diarrea e un antibiotico ad ampio spettro.
Per quanto riguarda il cibo, abbiamo portato con noi qualche snack (frutta frullata, biscotti, soprattutto per il viaggio) e il latte di crescita. Ci sono supermercati ben forniti anche di prodotti per bimbi (pannolini e babyfood), molti ristoranti hanno il kids menù e comunque il cibo locale ha delle varianti “semplici” assolutamente adatte a bimbi dell’età della nostra.

 

E il volo come è andato?
Abbiamo viaggiato con Qatar, il livello di accoglienza a bordo è elevato, con bimbi sotto i due anni di età assegnano in automatico la fila di fronte alla paratia dove assicurare la culletta fornita dalla stessa compagnia aerea. A bordo dispongono di giochini, baby food e kit cambio per neonati.
Abbiamo preferito viaggiare in orari serali/notturni, per favorire il sonno della piccola.

 

 

Che tipo di alloggio avete scelto?
Per fare contento il papà siamo stati in un surf village molto bello, The Green Room. Il camp dispone di diverse tipologie di stanze, ha due splendide piscine e un bar/ristorante sempre aperto.
Ci sentiamo di consigliare anche l’affitto di una villa balinese. Di solito i prezzi sono onesti ed è facile che la proprietà fornisca anche personale di servizio, custodi e nanny.
Alcune delle guide che abbiamo consultato consigliavano anche il Movenpick Bali

 

 

Hai detto Nanny?
A Bali c’è un vero e proprio culto del bambino, è molto semplice trovare tate affidabili e ben preparate. Noi avevamo avuto il contatto di  Yanti Bali Nanni 
ma è veramente semplice reperire contatti di persone fidate e competenti.

 

Come vi muovevate?
A Bali, senza bimbi, il motorino è un must. I locali portano i bimbi in motorino non curanti delle principali norme di sicurezza, noi abbiamo contattato una guida locale (parla italiano benissimo), si chiama Danu (+62878-60368720) ed ha organizzato per noi i principali trasferimenti e numerose escursioni. Auto e taxi non dispongono di seggiolini auto, noi lo abbiamo noleggiato (14 gg 55 Euro + cauzione) presso Bali Baby Hire, una società che dispone di seggiolini, passeggini e tutto il necessario per bimbi, di qualità e ad ottimi prezzi.

 

Cosa avete visto?
Abbiamo dedicato una giornata al Tour “Bali Nord” (80€ driver/guida per 3 persone, a cui aggiungere pranzo ed ingresso risaie): dopo uno stop presso una coltivazione di caffè, con degustazione di caffè e bevande locali ci siamo recati alle Risaie di Jatiluvih (Patrimonio dell’Unesco).

 

Abbiamo proseguito verso il lago Danau Bratan e i laghi Gemelli Danau Buyan e Danau Tamblingan, fermandoci per pranzo lungo Danau Bratan (ristorante spartano ma pratico per la visita del lago e con un grande spazio con giochi per bimbi). Il pomeriggio abbiamo visitato le cascate GitGit.

 

 

Nei giorni successivi siamo stati al Tanah Lot e abbiamo pranzato in uno dei waroung vista tempio, siamo stati al mare vicino al Batu Bolong Temple, abbiamo visitato il pulsante centro di Ubud (vi consiglio di pernottare un paio di notti lì per viverla al meglio), abbiamo goduto delle danze balinesi e siamo stati ospiti in una casa tipica balinese.
Con la nostra guida Danu abbiamo organizzato un secondo tour nella zona Nord-Est , con visita al Vulcano Batur e al Tempio Tirta Empul, il tempio della purificazione, un imperdibile ed emozionante luogo di culto.

 

 

Abbiamo visitato la selvaggia e verdeggiante zona di Uluwatu e ci siamo goduti il mare sulle sue spiagge.

 

Le migliori spiagge quali sono?
Vi consiglio Lovina Beach, Nusa Dua, Padang Padang, Balangan, Dreamland, Sanur, Green Bowl, Amed, Karma, Perasi, Ungasan, Finn’s. Controllate online quale si addice meglio alle vostre esigenze, sono spiagge bellissime ma molto diverse tra loro!

 

Ristoranti da consigliare?

BeachGarden In the Raw (meravigliose colazioni!)
La Laguna è un posto da sogno, di ispirazione messicana, ha spazi immensi ed è perfetto dall’aperitivo al tramonto in poi.
La Calaca (cucina messicana)
ZiBirù (ristorante italiano “vero”, qualità delle materie prime pazzesca, giardino stupendo!)

 

 

The Grain
La Baracca
La Sicilia
Kilo (splendido design, ottimo cibo, anche a colazione
La Casita (cibo peruviano e playground fantastico per i bimbi).

 

Alcuni contatti utili?
Spero non serva mai, noi ovviamente non ce lo siamo fatto mancare:
Puri Bunda Hospital a Dempasar ( pediatrico), rispondono anche sulla loro pagina fb. Dr. Irene @ Siloam Hospital

 

E per le mamme?
Il mio consiglio è di non perdere l’occasione di praticare yoga nella “Good Vibe Island”, alcuni indirizzi:
Yoga 108
Yoga 777 – Olop Arpipi Iyengar yoga (Io pratico Iyengar Yoga e devo dire che questo studio ne rispetta i valori e le regole. Si pratica in una veranda immersa nella vegetazione, un sogno!)
The Yoga Barn (Ubud)
Desaseni Yoga (pratica all’alba, circondati da una natura abbagliante).

E lo shopping! Lasciatevi tentare dai negozietti degli artigiani nei pressi di Ubud, numerose chicche anche nel corso di Seminyak, per i bimbi Kidsagogo, catena australiana dal gusto pazzesco.
Io ho adorato i costumi e gli accessori di The Drifter Surf Shop (ad Uluwatu hanno anche un ristorantino/bar stupendo).

Per informazioni vi consiglio di dare un’occhiata alla pagina Facebook super aggiornata e completa  Bali Kids Guide  e a The Bali Bible

Se dovessero servirvi consigli e chiarimenti scrivetemi a serena.mumadvisor.roma@gmail.com

Buona avventura!

 

Serena Muzio ( MumAdvisor Roma )

Top

Segnala un’attività

Do il consenso ai fini commerciali.
Ho letto la normativa sulla privacy