E’ Christmas time: in gita a Oderzo da Verdechiara!

 

04 NOVEMBRE 2017

Le festività si avvicinano ed è già tempo di rifugiarsi nel Villaggio di Babbo Natale per immergersi nella magica atmosfera del Natale. Un’ usanza che viene dal Nord Europa, ovviamente visto che Babbo Natale abita in Finlandia (se volete scrivergli l’indirizzo per la precisione è Santa Claus, Arctic Circle, 96930 Rovaniemi, Finland, e per ricevere anche risposta basta cliccare qui), ma che sta diventando sempre più popolare anche nella nostra regione. E’ veneto, infatti, il più grande Villaggio di Natale d’Italia, il famoso Flover di Bussolengo, tra Verona ed il Lago di Garda.

 

 

Andiamo, quindi, alla scoperta dei segreti di una chicca: un Villaggio in provincia di Treviso, più precisamente a Oderzo, davvero unico per la ricercatezza degli addobbi che propone, la cura del dettaglio e la qualità sostenibile dei suoi fiori e piante da orto, per la maggior parte a coltivazione con lotta integrata. Il Villaggio, che copre un’area coperta di 1300 m2, si trova all’interno di VerdeChiara, uno dei pochi Garden Center che è anche produttore diretto, garanzia di una qualità che la famiglia Chiara porta avanti sin dal 1954. Prima di entrare nel Villaggio di Natale merita, infatti, una visita alle serre, che in totale coprono una superficie di 70.000 m2 per ben 2500 diverse varietà di fiori e piante, dove non si può non rimanere incantati davanti a una distesa di 350.000 stelle di Natale, coltivate a lotta integrata con irrigazione piovana e riscaldamento a biomassa, o di 680.000 ciclamini tra cui il famoso Masako, così chiamato in onore della Principessa del Giappone, di cui Floricoltura Chiara Mario (così si chiama la società di floricoltura di famiglia) ha l’esclusiva per Europa.

 

 

Come tutti i villaggi che si rispettino, anche questo ha un “Primo Cittadino”, Lucio che, insieme ad Alessandro, titolare del garden, con tanta passione si occupa durante tutto l’anno della sua pianificazione architettonica e della realizzazione. Pensate, infatti, che la costruzione del Villaggio richiede un team di 8 collaboratori esperti e ben 9 mesi di lavoro di cui 2 dedicati a visitare le maggiori fiere di settore, principalmente Europee per selezionare i prodotti, 2 per fare gli ordini e progettare la creatività, e ben 5 per realizzare, pallina dopo pallina, l’allestimento del Villaggio che apre al pubblico già a fine ottobre.
Il percorso si snoda attraverso aree tematiche divise in base ai colori degli addobbi e sia la musica che i profumi di ogni sala sono stati pensati ad hoc per sottolineare ancora di più la magica atmosfera del Villaggio. Si parte dal Polo Nord popolato da simpatici orsetti bianchi per poi arrivare alla Pista di Pattinaggio sul ghiaccio dove gli alberi di Natale sono abitati da irresistibili passerotti e gufi portafortuna.

 

 

E’ poi la volta del colore del Natale per eccellenza, il rosso, che caratterizza il Salotto di Babbo Natale ( d’obbligo la foto davanti alla sua poltrona di fianco al caminetto), i colori del bosco, dove vengono proposti abbinamenti più insoliti con tocchi di verde muschio e marrone, sino al Giardino degli Animali abitato da renne, cervi e orsi luminosi. Arriviamo così alla Baita delle Luci che conta una miriade di luminarie di ogni colore e alla zona dedicata al mondo del Presepe, custode della tradizione più intima e sacra della Natività. Per finire, si attraversa il Bosco degli Abeti dove, tra decine di alberi di Natale di tutte le fogge e misure, fanno capolino delle simpatiche renne a grandezza naturale.

 

 

Tra le chicche del Villaggio ce n’è una davvero originale: vicino alla toilette, vedrete una porticina piccina piccina che sembra quella delle casette degli gnomi, si tratta dell’entrata al bagnetto per i bambini dove ogni cosa, dal lavandino al water, è a misura di nanetto!
Tutti i prodotti sono selezionati in base alle ultime tendenze non solo del Natale, ma anche dell’interior design e della moda: troverete i villaggi americani in miniatura, tra casette vittoriane, trenini e carillon (la mania del momento), i Babbi Natale vintage e gli gnomi da collezione americani, oggetti in legno shabby chic di design scandinavo sino ai decori con le farfalle e mille tipi di lanterne.

 

 

Dopo la visita al Villaggio di Natale, non potete non visitare il centro di Oderzo ed iniziare a pensare a come decorare il vostro albero di Natale viziandovi con una cioccolata al Cavolo Giallo (famosissimo per i biscotti a forma di animaletto, i titolari sono infatti gli stessi della mitica Pasticceria Forner), in via Roma, o un cocktail da Gellius, nella piazza principale della romantica cittadina.

Contatti:

Benvenuti nel mondo del Natale VerdeChiara | Via Per Piavon 10 | 31046 Oderzo, Treviso | +39 0422 712793

Villaggio di Natale Flover | Via Pastrengo 16 | 37012 Bussolengo, Verona | +39 045 6704141

 

A cura di Veneto Secrets