La Mum-guida della Sicilia con bambini

 

OTTOBRE 2018

Ciao Mums!

Quest’ anno l’ estate non ci voleva proprio abbandonare e il caldo e le belle giornate di sole ci hanno accompagnato fino ad autunno inoltrato.
Presi dall’ ansia pre-inverno abbiamo deciso di salutare il mare per l’ ultima volta, e così abbiamo prenotato il volo per un weekend lungo in Sicilia, dal 5 all’8 ottobre.

Partiti da Milano Linate, siamo atterrati a Catania in un’ ora e 40, dove ci aspettava l’ automobile, che avevamo noleggiato per raggiungere Noto, paesino scelto come base del nostro piccolo viaggio.

Arrivati ci siamo subito resi conto, che l’ estate non era per nulla finita e che forse il mare lo avremmo potuto salutare molto da vicino!
 

NOTO

Noto è un paese incantevole, uno di quei posti in cui potresti camminare con la testa all’ insù per ore, ammirando i palazzi e le vie di uno dei centri storici più belli della Sicilia Barocca.

 


 

 

Avevamo prenotato un Bed&Breakfast non lontano dal Duomo, uno di quei posti che cerco sempre, intimo e molto curato nei dettagli, dove l’ accoglienza e il calore sostituiscono tutti i lussi inutili, soprattutto viaggiando con una bimba duenne. Ci ha accolto Salvo, il proprietario e gestore della struttura, che ci ha mostrato la stanza che aveva scelto per noi.
Melodia3 propone solamente tre Suite, ognuna arredata diversamente, con semplicità ed eleganza, rispecchiando il calore della tradizione siciliana. La nostra era composta da un grande letto matrimoniale con un lettino per Vittoria, molto spaziosa e con una meravigliosa vista sui tetti di Noto.
 

 


 


 

 

La colazione era inclusa nel prezzo, ed era anch’ essa curata e abbondante, ma in Sicilia non è necessario perché, come un siculo Doc, non puoi non mangiare la golosissima brioche con granita. A Noto lo storico Caffe Sicilia ne fa di buonissime, Vittoria andava matta per quella alle mandorle, un classico!

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non è un segreto che la Sicilia sia famosa per la sua cucina pazzesca, ed io che sono un’ amante del buon cibo e del buon vino, ci sono andata a nozze. Ecco i ristoranti che vi consiglio per un pranzo o una cena a Noto, ovviamente Kids Friendly:

- Trattoria Fontana d’ Ercole: Nel cuore di Noto, un piccolo ristorantino, dove potrete gustare i piatti della tradizione siciliana, che il simpatico proprietario Corrado saprà consigliarvi, tutto rigorosamente preparato dalla moglie Carmela, che si intravede tra le pentole in cucina.

- Ristorante Dammuso: Sempre in una delle vie centrali di Noto, un ristorante siciliano con piatti tradizionali, rivisti in una chiave più  moderna. Ottimo il tonno in crosta di pistacchio!

 

 

 


 

 

LE SPIAGGE

In una ventina di minuti di macchina è possibile raggiungere il mare dalla città di Noto. Ad ottobre, non ci aspettavamo di trovare delle giornate così calde, e nemmeno di poterci tuffare in acqua senza congelare ... e invece!

Le spiagge che abbiamo visitato sono tre, ma ce ne sono sicuramente tante altre nei dintorni.

- SPIAGGIA DI ELORO: è situata nella parte nord della Riserva dei Vendicari, ed è facilmente raggiungibile dal parcheggio, passeggiando per 5 minuti in un sentiero che costeggia il mare. Se amate la natura selvaggia questa è la spiaggia che fa per voi: acqua cristalline, dune di sabbia dorata, e un paesaggio mozzafiato. Trovandosi all’ interno della riserva manca di qualsiasi tipo di servizio, ma è anche questo il bello!

- LIDO DI NOTO: Una spiaggia attrezzata anche ad ottobre, sicuramente più turistica, ma assolutamente vivibile in questo periodo dell’ anno, dove è possibile noleggiare ombrelloni e lettini, ad un prezzo molto conveniente.

- FONTANE BIANCHE: tra Noto e Siracusa, una spiaggia con sabbia bianchissima e mare cristallino. Nonostante il periodo fuori stagione, era super attrezzata: bar aperti, ombrelloni e lettini ... come in estate!

 


 

 


 

 

MARZAMEMI

Marzamemi è uno di quei posti che rimangono nel cuore, ed infatti quando torno in Sicilia, nella mia lista immaginaria di cose da fare, non manca mai. Marzamemi ha un fascino diverso, fatto di colori, profumi e sapori. L’atmosfera è rilassata ed è bellissimo passeggiare per i vicoli di questo borgo marinaro, in cerca di finestre colorate e angoli segreti da fotografare.

 


 

Se amate il pesce e il mare non potete non fermarvi per pranzo alla Taverna La Cialoma, dove potrete mangiare pesce freschissimo, nella bellissima terrazza che affaccia sul mare o nella suggestiva piazza, seduti sulle seggioline in legno azzurro.
I prezzi sono più alti rispetto alla media, ma certamente non ve ne pentirete.

 

 


 

 

SIRACUSA E ORTIGIA

Ultima tappa del nostro weekend siciliano: Ortigia! Prima di raggiungere l’ aeroporto e consegnare la macchina, abbiamo visitato Ortigia, il cuore della splendida città di Siracusa. Anche se si tratta di un’ isola, è raggiungibile in macchina attraversando un ponte. Abbiamo parcheggiato nella strada che costeggia il mare e ci siamo subito (volutamente) persi nei suggestivi vicoletti, fino ad arrivare al Duomo, una delle più belle piazze siciliane. Ovviamente non è mancato uno stop al negozio di profumi ORTIGIA, per acquistare un’ essenza che ci riporterà con la mente in Sicilia, anche durante il lungo inverno milanese.

 


 

 

 

Ultimo tip per un pranzo veloce, dove troverete tantissima scelta anche per i più piccoli: "A Putia delle cose buone" , un delizioso localino con pochi tavoli, nella via principale di Ortigia. Un’ ampia scelta di primi e secondi piatti, ma anche taglieri e appetizers. Lo riconoscete subito perché si forma sempre una lunga fila fuori, quindi vi consiglio di andare presto per trovare posto.


 

La nostra meravigliosa fuga al limite della stagione estiva è terminata qui, purtroppo. Sperando di avervi dato uno spunto per un weekend alla scoperta dei colori e dei sapori della Sicilia ... non mi resta che auguravi un buon autunno Mums!

 

Alessandra Cannicci